È di pace che hai bisogno, del perdono del Cielo, di pace e amore nell’anima. Il denaro non può comprarla, l’intelletto non può procurarsela, la saggezza non la può raggiungere; non potrai mai sperare, con i tuoi sforzi, di assicurartela. Ma Dio te la offre come un dono, “senza denaro e senza pagare” (Isaia 55:1). È tua se stendi la mano e l’afferri. Il Signore dice: “Anche se i vostri peccati fossero come scarlatto, diventeranno bianchi come neve; anche se fossero rossi come porpora, diventeranno come lana.” (Isaia 1:18). “Vi darò un cuore nuovo e metterò dentro di voi uno spirito nuovo” (Ezechiele 36:26).

Hai confessato i tuoi peccati e li hai sinceramente abbandonati. Hai deciso di darti a Dio. Ora vai a Lui e chiediGli di lavarti dai tuoi peccati e di darti un cuore nuovo. Poi, credi che lo farà perché lo ha promesso. Questa è la lezione che Gesù ha insegnato mentre era sulla terra: dobbiamo credere di ricevere il dono che Dio ci promette, ed esso sarà nostro. Gesù guariva le persone dalle loro malattie quando queste avevano fede nel Suo potere; le aiutava in ciò che si può vedere, per ispirare loro fiducia in Lui riguardo a ciò che non si può vedere, guidandoli così a credere nel Suo potere di perdonare i peccati. Questo lo ha chiaramente dimostrato nella guarigione del paralitico: “Ora, affinché sappiate che il Figlio dell’uomo ha autorità in terra di perdonare i peccati: Alzati (disse al paralitico), prendi il tuo letto e vattene a casa tua!” (Matteo 9:6). Anche Giovanni l’evangelista, parlando dei miracoli di Cristo, dice: “Ma queste cose sono state scritte affinché voi crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio e affinché, credendo, abbiate vita nel Suo nome.” (Giovanni 20:31).

Agire in Base alla Promessa

Dal semplice racconto biblico di come Gesù guariva i malati, possiamo imparare qualcosa su come credere in Lui per il perdono dei peccati. Andiamo alla storia del paralitico di Betesda. Questo povero sofferente era inerme, paralizzato da trentotto anni. Eppure Gesù gli ordinò: “Alzati, prendi il tuo lettuccio e cammina”. Il malato avrebbe potuto obiettare: “Signore, se Tu mi guarisci, io obbedirò alla Tua parola”. Quell’uomo, invece, credette alla parola di Cristo, credette di essere stato guarito, e ubbidì immediatamente: volle camminare, e camminò. Alla parola di Cristo agì, e Dio gli concesse il Suo potere. Fu guarito.

Allo stesso modo tu sei un peccatore. Non puoi riparare per i tuoi peccati passati, né cambiare il tuo cuore e farti santo, ma Dio ha promesso di fare tutto questo per te attraverso Cristo. Credi a questa promessa! Confessa i tuoi peccati e dai te stesso a Dio! Desidera servirlo! Quando lo farai, Dio adempirà sicuramente la Sua parola nei tuoi confronti. Se credi alla promessa di essere stato perdonato e purificato, Dio la realizzerà; sarai guarito, proprio come Cristo diede al paralitico la forza di camminare, quando credette. È così, se lo credi.

Non aspettare di sentire di essere guarito, ma di’: “Io credo, è così, non perché lo sento, ma perché Dio lo ha promesso.” Gesù dice: “Perciò vi dico: Tutte le cose che domandate pregando, credete di riceverle e le otterrete” (Marco 11:24). C’è una condizione alla promessa: che noi preghiamo in accordo alla volontà di Dio. Ma è volontà di Dio purificarci dal peccato, farci Suoi figli e consentirci di vivere una vita santa; quindi possiamo chiedere queste benedizioni, credendo che le stiamo ricevendo e ringraziando Dio per averle ricevute. È nostro privilegio andare a Gesù ed essere purificati, comparendo davanti alla legge senza vergogna o rimorso. “Non vi è alcuna condanna per coloro che sono in Cristo Gesù, i quali non camminano secondo la carne ma secondo lo Spirito” (Romani 8:1).

D’ora in poi non appartieni più a te stesso; sei stato comprato a caro prezzo. “Non con cose corruttibili, come argento od oro, siete stati riscattati… ma col prezioso sangue di Cristo, come di Agnello senza difetto e senza macchia” (1 Pietro 1:18,19). Attraverso il semplice fatto di credere in Dio, lo Spirito Santo ha generato una nuova vita nel tuo cuore. Sei come un bambino nato nella famiglia di Dio ed Egli ti ama così come ama Suo Figlio.

Vieni Così Come Sei

Ora che hai dato te stesso a Gesù, non tirarti indietro, non allontanarti da Lui, ma ogni giorno esclama: “Io sono di Cristo; mi sono dato a Lui”, e chiediGli di darti il Suo Spirito e di sostenerti con la Sua grazia. Visto che è dando te stesso a Dio e credendo in Lui che diventi Suo figlio, devi vivere in Lui. L’apostolo Paolo dice: “Come dunque avete ricevuto Cristo Gesù, il Signore, così camminate in Lui” (Colossesi 2:6).

Alcuni si sentono come se fossero in prova, do vendo dimostrare al Signore il loro cambiamento prima di poter rivendicare la Sua benedizione. Ma essi potrebbero invocare la benedizione di Dio anche subito. Hanno bisogno della Sua grazia, lo Spirito di Cristo, perché li soccorra nelle loro infermità, altrimenti non saranno in grado di resistere al male. Gesù desidera che noi andiamo a Lui così come siamo: peccatori, indifesi, bisognosi. Possiamo andare a Lui con tutte le nostre debolezze, la nostra follia, il nostro peccato, e cadere pentiti ai Suoi piedi. Ci circonda tra le braccia del Suo amore e fascia le nostre ferite, purificandoci da ogni impurità, perché questo Lo glorifica.

Moltissimi sbagliano proprio in questo: non credono che Gesù li perdoni personalmente, individualmente. Non prendono Dio in parola. Tutti coloro che si conformano alle condizioni hanno il privilegio di conoscere in prima persona che il perdono è gratuitamente esteso ad ogni peccato. Abbandona il dubbio che le promesse di Dio non siano state pensate per te. Esse sono per ogni trasgressore pentito. Forza e grazia sono date per mezzo di Cristo, per essere portate da angeli scelti ad ogni anima credente. Nessuno è così peccatore da non riuscire a trovare la forza, la purezza e la giustizia in Gesù che è morto per lui. Egli è in attesa di spogliarlo delle sue vesti macchiate e inquinate dal peccato, e di mettere su di lui le vesti bianche della giustizia; gli offre la possibilità di vivere e di non morire.

Guarda in alto, tu che sei dubbioso e tremante, perché Gesù vive per intercedere per te. Ringrazia Dio per il dono del Suo caro Figlio e prega che Egli non sia morto per te inutilmente. Lo Spirito ti chiama oggi. Vieni con tutto il cuore a Gesù, e potrai rivendicare la Sua benedizione. Mentre leggi le Sue promesse, ricordati che esse sono l’espressione di un amore e una pietà inesprimibili. Il cuore di Dio, traboccante d’Amore Infinito, è teso verso il peccatore con illimitata compassione. “Abbiamo la redenzione mediante il Suo sangue, il perdono dei peccati” (Efesini 1:7). Sì, credi soltanto che Dio è il tuo aiuto. Egli vuole ristabilire la Sua immagine morale nell’uomo. Mentre ti avvicini a Lui nella confessione e nel pentimento, Egli si avvicinerà a te con la misericordia ed il perdono.

Basato sul libro Passi Verso Gesù. 

Immagine di copertina: © Robert Koorenny

The-Promise-of-Peace-Cover-IT-260x398